Appoggiato

Appoggiato

Se ne stava appoggiato a quella porta color ottone,
tutto il tempo che voleva.
Il sole sorgeva, s’issava lassù in alto e
poi tramontava.
Lui fermo lì se ne rimaneva.
Non mangiava, ne beveva, ma
uno sguardo attento notava,
che soffriva.
Era il cuore malato,
di un povero vecchio indifeso.

***
M.S

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...