Affacciato

Affacciato  Rara fioca luce,intravede il mondo. Camminando nell’oblio dei sensi, resisto alla tentazione del vuoto. Accarezzo la mia pelle e annaspo, confusa ho la mente, annebbiato il cervello.  Esteta dell’io, guardo l’azzurro e cado.  Sono ancora qui, abbracciami esistenza.

Quel tavolo di ciliegio

Quel Tavolo di Ciliegio Il cielo splendeva una volta che ebbe aperto le tapparelle di quella finestra intrappolata in una stanza buia e a tratti triste.  Respirò quell’aria serena, pacata e leggiadra, che i suoi monti gli stavano donando. Dalla sua casa poteva ammirare quella catena montuosa che ormai aveva fatto sua, come il più …

Leggi tutto Quel tavolo di ciliegio